Piano di Ammortamento alla Francese – Significato e Definizione

Parlare di mutui e di piani di ammortamento significa usare tutta una serie di vocaboli che risultano molto spesso difficili da comprendere, ma che stanno sempre più entrando nelle nostre case. Il mutuo è il finanziamento che viene concesso per l’acquisto o la ristrutturazione di un immobile, rappresentato spesso dall’abitazione principale.
Cerchiamo però di chiarire due concetti base. Il mutuo può essere a rata costante, a rata crescente o a rata decrescente. L’ammortamento è, in parole molto semplici, il piano con il quale viene restituito, attraverso il pagamento periodico di rate, un debito. L’ammortamento si presenta sotto forma di prospetto, nel quale possiamo vedere per ogni periodo di rimborso l’importo della rata da pagare, il debito estinto e di conseguenza il capitale residuo.

Un mutuo può avere diversi tipi di ammortamento. Esistono infatti piani di ammortamento denominati all’italiana, all’americana, alla tedesca e alla francese. Il piano di ammortamento più usato dalle banche è proprio quest’ultimo, ovvero il piano di ammortamento alla francese, la particolarità di quest’ultimo sta nelle rate costanti e gli interessi vengono calcolati sul capitale residuo. Il piano di ammortamento sarà costruito calcolando per ogni periodo la quota di interessi, data dal capitale residuo del periodo precedente moltiplicato per il tasso di interesse rapportato al periodo, la quota capitale che altro non è se non la rata costante alla quale viene sottratta la quota interessi e infine il capitale residuo dato dal capitale residuo del periodo precedente meno la quota capitale

Il piano di ammortamento che avremo, sarà quindi caratterizzato da quote di interessi decrescenti in quanto il capitale residuo sul quale vengono calcolate decresce. le quote capitali, invece, saranno crescenti poiché vengono calcolate togliendo alla nostra rate costante una quota interessi che via via diminuisce.

Tutto sommato non è un piano complicato in quanto se vogliamo calcolare il capitale che abbiamo chiesto in prestito alla banca inizialmente non dovremo far altro che fare la somma di tutte le quote capitali, mentre se vogliamo conoscere gli interessi basterà sommare tutte le quote interessi.
Come tutti i diversi tipi di ammortamento anche quello alla francese ha dei pro e dei contro.

Per esempio, inizialmente peseranno di più i tassi di interesse, ma questo andrà a diminuire con l’avanzare del tempo. Corrispondendo quindi la maggioranza degli interessi con le prime rate, ne consegue che con l’avanzare dei rimborsi non è più conveniente l’estinzione anticipata del mutuo. In caso di estinzione anticipata, quindi, a trarne vantaggio sarà la banca, in quanto avrà incassato una quota più consistente di interessi (come abbiamo detto prima infatti la quota di interessi è decrescente)
Questa formula avvantaggia di più la banca, rispetto per esempio ad un piano all’italiana, anche perché prevede un rientro più lento del capitale.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *